Sep 28
Banner
Banner

Per saperne di più

MISE: DM 4 dicembre 2014, i

MISE: DM 4 dicembre 2014, incentivi per sviluppo cooperative Promuovere la nascita e lo svilup...

Read more

Corso Sicurezza Lavoro in Q

Read more

Online

 2 visitatori online
Mocella: "Accesso al credito complicato, cala nel 2015 la percentuale di prestiti erogati alle aziende del settore"

L’accesso al credito per le imprese artigiane della provincia di Avellino resta un percorso irto di ostacoli. Il comparto occupa circa un quinto dei lavoratori irpini, nonostante ciò registra una diminuzione di prestiti concessi alle aziende del settore. Lo rivela uno studio dell’Ufficio Ricerche e Studi di Confartigianato Avellino su dati della Banca d’Italia e di Artigiancassa. Nel confronto tra il primo semestre 2015 con i primi sei mesi dell’anno precedente, si evince che la provincia di Avellino accusa una diminuzione del 7,3% per concessione di credito alle imprese artigiane. Medesima percentuale per la provincia di Caserta, mentre nel Sannio la situazione è ancora peggiore: -13%. Per le province di Napoli e di Salerno il calo è del 2%. Nel primo semestre di quest’anno sono stati erogati alle aziende irpine del comparto volumi pari a 106 milioni di euro. Nella serie storica che esamina i dati delle cinque province campane, si osserva che da giugno 2013 a giugno 2015 è ampiamente diffuso un peggioramento dei prestiti concessi all’artigianato, tranne che nella provincia di Salerno dove il dato è più o meno stabile al -2,0%, la provincia di Avellino risulta tra le peggiori alla pari della provincia di Caserta e subito dopo quella di Benevento. Oltre a rappresentare un traguardo difficile da raggiungere, l’ottenimento di un prestito in Irpinia è sempre più oneroso. I dati a giugno 2015 sui tassi attivi effettivi sui finanziamenti per cassa a imprese non finanziarie, riferiti ad operazioni in essere e a rischi autoliquidanti e a revoca indicano che un’impresa campana paga mediamente un tasso del 7,39 %. L’analisi delle cifre evidenzia ampie differenziazioni a livello territoriale, in generale, risulta che il credito per le imprese campane è abbastanza costoso, rispetto al resto d’Italia. “Questa situazione è paradossale – afferma il presidente di Confartigianato Avellino, Ettore Mocella – Il nostro settore, oltre ad essere un fiore all’occhiello delle produzioni di qualità e uno scrigno che conserva le tradizioni del territorio, occupa migliaia di addetti e coinvolge intere famiglie, le quali investono risorse e sopportano enormi sacrifici per portare avanti attività di altissimo pregio. Già tutto ciò costituisce una garanzia”. Di fronte al fatto che le banche siano un po’ restie a concedere prestiti alle imprese artigiane irpine, il presidente Mocella aggiunge: “Esistono strumenti di credito alternativi, in altre parole strumenti della cosiddetta ingegneria finanziaria che servono a favorire lo sviluppo socio-economico del territorio: i fondi rotativi, i fondi di garanzia, il PO FESR, fondi della Banca Europea per gli Investimenti ed altri programmi comunitari. C’è da dire però, che questi strumenti di credito alternativo non sostituiscono il credito bancario, ma possono essere solo complementari al classico finanziamento”.

 
L'artigianato artistico si mette in mostra. Appuntamento a Mirabella. Iniziativa promossa da Confartigianato Avellino

L’artigianato irpino si mette in mostra. Per quattro giorni sarà possibile ammirare le opere realizzate dalla sapienti mani di imprenditori della provincia di Avellino e apprendere le tecniche utilizzate per arrivare al prodotto finale. Appuntamento dal 5 all’8 dicembre presso il centro commerciale “Il Carro” di Mirabella Eclano con l’esposizione dell’ “Artigianato Artistico Irpino”. L’iniziativa è organizzata dalla Confartigianato di Avellino. Sono dieci le imprese che porteranno le proprie creazioni all’interno della struttura: “La Tropica” di Paternopoli che realizza opere in legno; “Pablo” di Nusco, specializzata nella lavorazione di accessori in cuoio; “Art & Flower” di Lacedonia, impegnata nella realizzazione di accessori vari; Dino Chiusano di Sant’Angelo dei Lombardi al top nell’arte dei Presepi; “Serro Croce” di Monteverde con le sue birre artigianali; Massimo Lobresca di Mirabella Eclano e Marisa Zarrella di Villamaina, entrambi artisti-artigiani della ceramica; Carmine Calò di Villamaina con le sue opere raku. All’iniziativa parteciperà anche il liceo artistico “De Luca” di Avellino con le proprie realizzazioni in ceramica. “E’ una vetrina per il nostro comparto, che vanta tantissime eccellenze – spiega il presidente di Confartigianato Avellino, Ettore Mocella – Vogliamo portare all’attenzione del grande pubblico le opere realizzate nelle botteghe dell’Irpinia. Autentici gioielli, non sempre conosciuti, che nascono dall’estro e dall’esperienza degli artigiani, apprezzati a livello nazionale e internazionale”. Questa iniziativa s’inserisce in una serie di progetti promozionali che Confartigianato Avellino porta avanti per promuovere il settore. Di recente, ha preso il via “Territori & Talenti - viaggio tra le Eccellenze del Saper Fare”, con la prima tappa che si è tenuta a Bisaccia per presentare il giubbotto jeans impermeabile della griffe “Nelle Grandi Fauci” di Calitri, guidata da Salvatore Caruso.

 
News image

Artigianato: dopo la crisi, la ripresa

News | Sabato, 6 Marzo 2010

Artigianato: dopo la crisi, la ripresa passa per l’Irpinia. Un tour tra le pmi artigiane per concepire una condivisa programmazione di sviluppo locale. E’ qu...

Read more
More in: News
News image

Italian Small bisiness Euope

News | Lunedì, 1 Marzo 2010

Nasce ISB in Europe,nell’Ue la ‘voce’ dell’artigianato e delle Pmi italiane.   Al via a Bruxelles le attività di Italian Small Business in Europe, l’Associazi...

Read more
More in: News
News image

Studi di settore: Fisco

News | Sabato, 6 Marzo 2010

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Praesent vulputate, libero eget placerat euismod, libero felis congue nisi, vel adipiscing nunc arcu a ...

Read more
More in: News
Corsi Sicurezza sul Lavoro

 
Tesseramento 2015-2016

TesermentoCaro imprenditore,

Negli ultimi cinquant'anni abbiamo costruito la più importante Associazione di categoria dell'artigianato che - attraverso una struttura capillare - è presente sul territorio delle due province, Le è vicina ed è in grado di offrirLe tutto ciò che le servirà per crescere nel nostro mondo imprenditoriale.
Non vorremmo sembrarLe ambiziosi, ma Le assicuriamo che da noi "in un solo posto troverà tutto", grazie all'esperienza dei 170 esperti che ci aiutano a superare con facilità i problemi quotidiani e ci consigliano come rendere meno faticosa la gestione dell'impresa.

La Confartigianato è in grado di offrirLe:

Assistenza Sindacale e di Categoria

Informazione puntuale su tutto ciò che riguarda l'Artigianato

Garanzie per accedere a prestiti agevolati e facilitazioni per l'accesso al Credito Bancario

Prima consulenza Legale gratuita (con l'adesione all'associazione e mantenendo la regolarità nel pagamento delle quote associative, si ha diritto alla prima consulenza Legale gratuita. Con una semplice telefonata presso uno dei nostri Uffici si prende appuntamento con il nostro legale e si avrà gratuitamente la prima consulenza su ogni specifico problema inerente all'attività).

Gestione contabilità semplificata e ordinaria

Tenuta libri paga e consulenza per l'assunzione di dipendenti

Consulenza anche in azienda e verifica dell'idoneità dei locali per ciò che concerne la Sicurezza e Ambiente

Consulenza previdenziale e contributiva gratuita

Diverse tipologie di convenzioni mirate alla Sua impresa, e tanto altro ancora...

Per dare un valore aggiunto alla tessera, Confartigianato ha stipulato numerose convenzioni con moltissime aziende che erogano servizi relativi sia alle attività svolte dagli artigiani sia alla loro vita privata.

Queste convenzioni garantiscono sconti reali o consistenti risparmi di tempo (che, come tutti sanno, equivale a denaro!) e sono elencate nella sezione CONVENZIONI di questo sito.

 
MISE: DM 4 dicembre 2014, incentivi per sviluppo cooperative

MISE: DM 4 dicembre 2014, incentivi per sviluppo cooperative

Promuovere la nascita e lo sviluppo di società cooperative di piccola e media dimensione. È l'obiettivo del regime di aiuto istituito con decreto ministeriale del 4 dicembre 2014.

Il nuovo regime agevolativo, istituito con decreto del Ministero dello Sviluppo economico del 4 dicembre 2014, pubblicato in Gazzetta ufficiale il 3 gennaio 2015, intende sostenere la creazione e il rafforzamento di società cooperative di piccole e medie dimensioni costituite, in misura prevalente, da lavoratori provenienti da aziende in crisi, di società cooperative sociali e di società cooperative che gestiscono aziende confiscate alla criminalità organizzata.

Leggi tutto...
 
Accordo Stato Regioni abilitazione e formazione uso attrezzature in G.U.

In vigore tra un anno: accordo per individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, nonché le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di validità della formazione.

Leggi tutto...
 


Pagina 1 di 10
News image

Fiera Campionaria

    Sturno – La Fiera Campionaria della Valle dell’Ufita giunge alla sesta edizione. La kermesse si terrà dal 29 agosto al 6 settembre. “Abbiamo voluto da...

Read more
News image

Tesseramento 2015-2016

Caro imprenditore, Negli ultimi cinquant'anni abbiamo costruito la più importante Associazione di categoria dell'artigianato che - attraverso una struttura cap...

Read more

Altre News

Attività Promozionale

Eventi Fieristici

Formazione